Caso di utilizzo: Scaling Digital Twin Experiences
  
Caso di utilizzo: Scaling Digital Twin Experiences
Panoramica
Quando si inizia a utilizzare Vuforia Studio per creare esperienze di realtà aumentata, si raccolgono modelli 3D, immagini e altri asset specifici, quindi li si collega utilizzando i widget ed eventualmente della logica JavaScript. Una volta che l'esperienza è stata creata e pubblicata, si osserverà che è specifica del task e dei dati utilizzati per crearla. Questo scenario si adatta a molti casi, dove l'esperienza può essere specifica dei dati o una versione specifica di un prodotto, pertanto non è un problema se al prodotto è associata un'esperienza univoca.
Tuttavia, possono esservi situazioni in cui si desidera aggiungere altri prodotti o varianti di un prodotto, oppure, su più ampia scala, potrebbe essere necessario aggiungere centinaia o migliaia di nuovi prodotti. In questo caso, ogni prodotto potrebbe essere creato su ordinazione e le esperienze devono essere diverse per ciascun prodotto.
In questa serie vengono esaminati i metodi utilizzati per la creazione di esperienze scalabili che possono adattarsi sia al contesto (dove sono in uso) sia al contenuto (in base al quale vengono utilizzate).
Si inizia con la creazione di un'esperienza semplice che comincia con i dati stessi e si apprende come preparare i contenuti alla base dell'esperienza di realtà aumentata, nonché come l'utilizzo di strumenti quali Creo Illustrate, Windchill PLM e Creo Parametric possa aiutare a includere metadati utili che possono successivamente guidare l'esperienza. Applicando questo approccio è possibile creare un'esperienza di Vuforia Studio che si adatti automaticamente ai dati caricati.
In questo caso di utilizzo viene inoltre illustrato come esternalizzare i dati anziché incapsularli nell'esperienza. In questo modo, quando l'esperienza viene avviata, i dati necessari vengono scaricati. I dati scaricati includono anche valori specifici dell'istanza. In questo modo, oltre a poter gestire diverse definizioni (varianti) di un prodotto, è possibile vedere come le singole istanze abbiano ciascuna il proprio aspetto, cronologia, dati operativi e così via, che in sostanza costituiscono il digital twin.
Il presente caso di utilizzo è costituito dalle sezioni seguenti:
Utilizzo di GitHub
Digital Twin 101 - Introduzione ai digital twin
Digital Twin 201 - Configurazioni con i parametri di applicazione
Digital Twin 202 - Configurazioni con il servizio IRS (Identity Resolution Service)
Digital Twin 301 - Configurazioni con ThingWorx e il servizio IRS
Digital Twin 302 - Configurazioni e spazio di archiviazione dei contenuti in ThingWorx